Privacy Policy  Cookie Policy

Tutta la montagna e dintorni

beenhere Borghi e frazioni   cloud_download App & Widget

Il Biancospino

Il Biancospino o crataegus oxyacantha nel nostro dialetto perbucin è un arbusto cespuglioso e spinoso, con corteccia giallastra, che scurisce con l’età .

Biancospino

Biancospino

Frutti di Biancospino

Frutti di Biancospino

Rami di biancospino

Rami di biancospino

Le foglie  presentano in lobi più o meno marcati.

I fiori, riuniti in grappoli, compaiono in primavera e sono piccoli , bianchi o rosati e sono assai profumati.

I frutti sono piccole drupe rosse, dalla polpa farinosa, che persistono a lungo, fino ad autunno inoltrato.

Il biancospino è diffuso nelle regioni mediterranee, in Italia lo si trova dalla pianura alla montagna, nei boschi e nelle siepi, su terreni poveri, sassosi e aridi.
Si usano fiori, frutti e la corteccia
I fiori si raccolgono ancora in boccio. I frutti all’inizio dell’autunno quando sono ben maturi; si possono seccare anche in forno. La corteccia si raccoglie in autunno o in inverno e si fa seccare all’ombra.
Il biancospino è ricco di tannini e vitamina. È rilassante, ipotensivo, stringente, febbrifugo.

Cura della pressione alta

Due cucchiaini di fiori in un quarto di acqua calda; coprire e dopo 10 minuti filtrare. Berne una tazzina al mattino, a digiuno e una alla sera  prima di coricarsi.

Contro l’insonnia

Un cucchiaino di fiori  di biancospino ed uno di fiori d’arancio in una tazzina da caffè  di acqua calda. Coprire e filtrare dopo 5 minuti. Bere prima di coricarsi.